Ultimo appuntamento in programma per la rassegna “Lezioni Americane ad ArteM” a cura della Prof. Elena Moroni. Questo giovedì sera, 5 maggio, parleremo de “La Molteplicità nell'Arte. Picasso e il Cubismo”.

Vi aspettiamo a partire dalle 20:30, presso la sede dell’associazione, in Via Mameli n. 38 (Centro Direzionale Benelli), a Pesaro.

“La Leggerezza, la Rapidità, l'Esattezza, la Visibilità, la Molteplicità, dovrebbero in realtà informare non soltanto l'attività degli scrittori ma ogni gesto della nostra troppo sciatta, svagata esistenza”. Italo Calvino

Volge al quarto e penultimo appuntamento la rassegna “Lezioni Americane ad ArteM” a cura della Prof. Elena Moroni. Questo giovedì sera, 21 aprile, l’incontro di storia dell’arte tratterà de “La Visibilità  nell'Arte. La duplice funzione dell'immaginazione: Bosch e Dalì”.

Volge al terzo appuntamento la rassegna “Lezioni Americane ad ArteM” a cura della Prof. Elena Moroni. Questo giovedì sera, 7 aprile, l’incontro di storia dell’arte tratterà de “L'Esattezza nell'Arte. La ricerca quattrocentesca da Piero Della Francesca a Leonardo Da Vinci”. Vi aspettiamo a partire dalle 20:30, presso la sede dell’associazione, in Via Mameli n. 38 (Centro Direzionale Benelli), a Pesaro.

La Leggerezza, la Rapidità, l'Esattezza, la Visibilità, la Molteplicità, dovrebbero in realtà informare non soltanto l'attività degli scrittori ma ogni gesto della nostra troppo sciatta, svagata esistenza”. Italo Calvino

Martedì 29 marzo 2016, alle ore 19:00, vi aspettiamo ad ArteM per presentarvi una nuova proposta per l’anno 2016.

Il Corso di Scrittura per il Web si rivolge a tutti coloro che amano raccontare e raccontarsi in un blog, sui social media più diffusi, come Facebook e Twitter. Fornisce tutti gli strumenti utili alla creazione e all'organizzazione di contenuti, propone una serie di esercitazioni pratiche di scrittura e guida ai primi passi con WordPress, la piattaforma principale per la creazione di blog. Ne parleremo assieme ad Alessandro Marini, docente del corso, che ci illustrerà il programma didattico e gli obiettivi che sarà possibile raggiungere nell’arco di dieci incontri.

La presentazione è ad entrata libera per tutti gli interessati.

Prosegue la rassegna di storia dell’arte ad ArteM, a cura della Prof. Elena Moroni. Per il secondo incontro in programma l’appuntamento è con “La Rapidità nell'Arte: Futurismo e Marcel Duchamp”. Vi aspettiamo a partire dalle 20:30, presso la sede dell’associazione, in Via Mameli n. 38 (Centro Direzionale Benelli), a Pesaro.

“La Leggerezza, la Rapidità, l'Esattezza, la Visibilità, la Molteplicità, dovrebbero in realtà informare non soltanto l'attività degli scrittori ma ogni gesto della nostra troppo sciatta, svagata esistenza”. Italo Calvino

“Raccogliendo l'invito che Calvino qui rivolge al lettore di Lezioni americane mi sono chiesta se fosse in qualche modo possibile associare questi capolavori dei grandi maestri dell'arte per delineare un percorso un po' particolare delle lezioni “ad ARTEM” di quest'anno. L'idea è quella di partire dal ragionamento che il grande scrittore incentra sull'attività letteraria suddivisa in queste cinque sezioni, per traslarlo alla Storia dell'Arte. Vedere l'arte, come un linguaggio - allo stesso modo della letteratura- come un qualcosa di profondo, capace di farci vivere meglio. Alla fine del percorso, arriveremo al dibattito conclusivo per esprimere le personali e, speriamo, diverse opinioni di ogni partecipante". Elena Moroni

 

Prossimi incontri in calendario:

07/04/2016 - L'Esattezza nell'Arte. La ricerca quattrocentesca da Piero a Leonardo.
21/04/2016 - La Visibilità nell'Arte. La duplice funzione dell'immaginazione: Bosch e Dalì
05/05/2016 - La Molteplicità nell'Arte: Picasso e il Cubismo.

 

La partecipazione è ad entrata libera per tutti gli associati ArteM. Per chi non fosse ancora iscritto, sarà possibile richiedere la tessera associativa annuale dell’associazione la sera stessa del primo incontro, versando la quota di € 20,00.

Amore per il sapere, ossia per il sapore delle cose. Ecco la filosofia nel suo senso più antico: un insieme di esperienze e saperi sull'uomo e la vita che ci aiutano a farne un viaggio prezioso. Il nostro viaggio. Il primo incontro sull'amore, è occasione non solo di sfatare miti e mettere in crisi stereotipi legati al tema, ma anche di affacciarsi alla visione del mondo che consapevoli o no, riposa sotto le nostre idee, sotto i valori, sotto le dinamiche che ci caratterizzano.

Vi aspettiamo martedì sera 22 marzo, dalle ore 20:30, presso ArteM (via Mameli n. 38), in compagnia di Frida Neri, consulente filosofico, che curerà l'incontro.

La partecipazione è ad entrata libera per tutti gli associati ArteM. Per chi non fosse ancora iscritto, sarà possibile richiedere la tessera associativa annuale dell’associazione la sera stessa del primo incontro, versando la quota di € 20,00.

Per info: CONTATTACI

ArteM è lieta di invitarvi alla mostra fotografica Kaleidoscope, realizzata dagli allievi del fotografo professionista e docente ArteM Piero Vitali.

Uno sguardo sul mondo, attraverso la sensibilità d 11 fotografi che ne hanno catturato momenti di mirabile bellezza attraverso giochi di luce, colori e ombre. Dalle atmosfere acquerellate ed evanescenti di Oscar Farina, agli scatti di Marika Pieretti, dove il paesaggio sembra dipinto su tela e calde crete colorate ne descrivono i volumi.

Dalle inquadrature in bianco e nero di Francesco Serretti, ai paesaggi abbracciati in viaggio da Andrea Familiari, ed ai mondi surreali sorpresi da Valentina Pandolfi, dove tutto sembra sovvertito e la luce al neon ci riporta ad ambientazioni quasi fantascientifiche.

L’inno alla vita di Alida Vagni ha un richiamo irresistibile, e il nostro viaggio continua attraverso i colori accesi di una natura pulsante di vita, dove vibranti farfalle si mescolano al profumo offerto da spighe di lavanda viola. Un incredibile turbinio di colori che finisce con lo stemperarsi nelle atmosfere calde e assopite di Roberto Balducci, dove ad attenderci troviamo un tramonto che veglia su una natura pronta ad addormentarsi sul finire del giorno.

Una Firenze inedita è la protagonista degli scatti di Arianna Galluccio dove tutto sembra a misura di giganti statue scolpite in bianco e nero, mentre Piero Vitali ci offre una street view delle architetture della città di Budapest.

Con Gabriella Moroni e Tigist Bandini il nostro viaggio si estende oltreoceano, dove antichi portali orientali ci introducono a mondi caldi, accesi di arancio e festosi.

La mostra è ad entrata libera. Per ulteriori info: CONTATTACI

In collaborazione con il liceo Artistico Mengaroni di Pesaro, siamo lieti di presentarvi un’anteprima video dell’evento che si svolgerà ad ArteM sabato 5 marzo 2016. Realizzato dagli allievi Thomas Balducci, Aurora Rovere e Matilde Luzietti della 4B, sezione di Filmica, il video tratta il tema delle emozioni ispirandosi alle mostre “Acchiappasogni” e “L’Alfabeto dei Sentimenti”, realizzate ed allestite presso l’associazione culturale No Profit ArteM, dagli allievi del corso di Illustrazione d’Autore. Un ringraziamento speciale ad Alice Pari per aver preso parte al progetto nella veste di protagonista e al Prof. Alessandro Forlani, Docente di Sceneggiatura ad ArteM, per i preziosi suggerimenti.


A partire da giovedi 10 marzo 2016, alle ore 20:30, ArteM vi invita a partecipare ai nuovi incontri di storia dell’arte a cura della Prof. Elena Moroni .“Lezioni Americane” intende proporre un lungo viaggio che articolerà in 5 incontri, alla scoperta del genio e delle opere di Piero Della Francesca, Leonardo Da Vinci, Bosch, Picasso, Dalì, Chagall, Duchamp, Calder, fino ad approdare all’arte contemporanea di Marina Abramovic.

La  gioia, la sorpresa, il dolore, la paura, la rabbia, sono tutte note che fanno vibrare  il nostro animo, il nostro sentire, la nostra personalità, attraverso le quali ci sentiamo vivi! L’arte da sempre ci propone una diversa interpretazione  della nostra vita attraverso le  emozioni; l’arte non ci lascia indifferenti anche quando è difficile da comprendere e da condividere.

L’arte si interroga, ci pone delle domande, ci costringe ad una risposta che si trasforma in emozione.  Sicuramente ci troviamo sempre stimolati ad una riflessione. Forse, oggi più di ieri,  l’arte  contemporanea, con le provocazioni a cui ci sottopone, ha l’obiettivo di ridestare l’uomo da un diffuso torpore che lo rende indifferente  alle emozioni.